Sistema di segnalazione e di apprendimento «CIRS ambulatoriale» obbligatorio a partire dal 1° ottobre per le nuove levatrici autorizzate

Situazione di partenza:
Insieme alla nuova soluzione per l’autorizzazione cantonale dei medici, decisa dal Parlamento già nel 2020, sono stati formulati anche nuovi requisiti di qualità validi per tutte le fornitrici e i fornitori di prestazioni che fatturano a carico dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie AOMS. In particolare, il nuovo articolo 58, lettera g, OAMal integra nell’Ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal) tutti quegli articoli che riguardano le autorizzazioni. Questi nuovi criteri di autorizzazione sono entrati in vigore il 1° gennaio 2022 e devono essere verificati da parte dei Cantoni.

Per la questione dell’adesione al sistema di segnalazione e di apprendimento è decisiva la lettera c dell’articolo 58g OAMal: «I fornitori di prestazioni devono disporre di un sistema interno di rapporti e d’apprendimento appropriato e aver aderito a una rete di notifica di eventi indesiderabili uniforme a livello svizzero, per quanto tale rete esista».

Chi deve aderire al sistema di segnalazione e apprendimento?
Fino a metà 2022 non era ancora del tutto chiaro se avrebbero dovuto aderire al sistema di segnalazione e apprendimento tutte le fornitrici e i fornitori di prestazioni o solo coloro che richiedevano un’autorizzazione per la prima volta.

L’UFSP ha interpretato la base giuridica come segue e alla fine di giugno l’ha pubblicata sul proprio sito web nelle FAQ:

In linea di principio il nuovo sistema di autorizzazione si applica ai fornitori di prestazioni che chiedono per la prima volta un’autorizzazione a esercitare a carico dell’AOMS. Per i fornitori di prestazioni già autorizzati vigono i diritti acquisiti secondo il capoverso 2 delle disposizioni transitorie della modifica del 19 giugno 2020 della LAMal: «I fornitori di prestazioni di cui all’articolo 35 capoverso 2 lettere a–g, m e n che secondo il diritto anteriore erano autorizzati a esercitare a carico dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie sono considerati autorizzati secondo l’articolo 36 del nuovo diritto dal Cantone sul cui territorio esercitavano la propria attività al momento dell’entrata in vigore di detto articolo». Per quanto riguarda i requisiti di qualità, svolgeranno un ruolo importante anche le convenzioni sulla qualità (art. 58a LAMal) alle quali devono attenersi tutti i fornitori di prestazioni per l’intera durata dell’autorizzazione.

 (FAQ, 21.06.22, punto 1.1.)

Pe questo motivo, nel 2022 le associazioni professionali sono state fortemente sollecitate a cercare soluzioni per un sistema di segnalazione e apprendimento nel settore ambulatoriale, affinché dal 01.01.2022 i nuovi fornitori di prestazioni non venissero respinti dai Cantoni perché non in possesso dei requisiti richiesti.

Cosa ha fatto la FSL durante il periodo di transizione?
Per evitare tutto ciò, nel dicembre 2021 la FSL ha redatto una lettera a questo proposito e l’ha pubblicata sul sito web a disposizione di tutti i membri interessati al rilascio dell’autorizzazione cantonale. Allo stesso tempo diverse associazioni professionali nel settore sanitario – tra cui la FSL – hanno cercato di confrontarsi con sicurezza dei pazienti svizzera che, in qualità di gestore di CIRRNET Svizzera, può vantare un’ampia conoscenza nel campo dei sistemi di apprendimento e segnalazione degli errori, poiché è importante che questi sistemi funzionino a livello nazionale.

Sicurezza dei pazienti svizzera e Newwin offrono il loro aiuto per il CIRS ambulatoriale
Sicurezza dei pazienti svizzera ha annunciato in un comunicato stampa alla fine di giugno che era pronta una soluzione per un sistema di apprendimento e segnalazione in tutta la Svizzera per il settore ambulatoriale. La FSL ha pubblicato il relativo comunicato stampa nella newsletter di giugno. Con il CIRS ambulatoriale è disponibile per la prima volta una soluzione software che tutte le associazioni che operano in ambito ambulatoriale in Svizzera possono utilizzare immediatamente.

Quanto costa l’accesso? E a partire da quando l’adesione è obbligatoria?
Dato che molti cantoni avevano segnalato al segretariato problemi con il rilascio di nuove autorizzazioni per le levatrici e visto che una soluzione a questo problema era ormai a portata di mano, la FSL ha avviato delle trattative con la società Newwin che gestisce la soluzione software per sicurezza dei pazienti svizzera. Le condizioni contrattuali sono le stesse per tutte le fornitrici e i fornitori di prestazioni di tutte le associazioni professionali e non possono essere «negoziate»:

Costi per l’accesso al CIRS ambulatoriale per fornitori di prestazioni richiedenti l’autorizzazione cantonale per la prima volta:
Per singola fornitrice di prestazioni  con numero RCC  (i costi si applicano per fornitrice di prestazioni anche se dispone di più numeri RCC):  CHF 165.-/anno
Per singola organizzazione di levatrici secondo OAMal, art 45a con numero RCC:  CHF 165.-/anno
Per ogni numero C in un’organizzazione di levatrici: CHF 85.-/anno

Il presente contratto è valido dal  01.10.2022.

Le fatture vengono emesse dalla FSL a carico delle nuove e dei nuovi titolari dei numeri di codice creditore RCC  e numeri C secondo il pool di dati SASIS. A tal fine è determinante la data del rilascio dell’autorizzazione.

Informazioni importanti:

  • Questo argomento è così nuovo per i dipartimenti cantonali della sanità che, al momento, il segretariato della FSL non è in grado di fornire informazioni affidabili sui documenti che i cantoni potrebbero richiedere per dimostrare di aver aderito al CIRS in ambito ambulatoriale
  • Perciò un suggerimento pragmatico: inviare la conferma di avvenuto pagamento della fattura di adesione al CIRS ambulatoriale di segnalazione e apprendimento.
  • Sul sito della società Newwin c’è anche l‘offerta di adesione al CIRS ambulatoriale a CHF 17.- all’anno per ogni numero RCC.

Importante: questo prezzo si applica solo alle sezioni e associazioni non commerciali in cui TUTTE le fornitrici e i fornitori di prestazioni, vale a dire sia i nuovi che i vecchi titolari di numeri RCC e numeri C, aderiscono COMPATTI al CIRS  ambulatoriale.
Da un punto di vista puramente giuridico, tuttavia, l’articolo 58g si applica come descritto solo alle fornitrici e ai fornitori di prestazioni che chiedono per la prima volta un’autorizzazione a esercitare, motivo per cui il contratto della FSL con Newwin riflette solo questo gruppo target.

vers l’article