Novità nella registrazione dei rapporti d’impiego (assegnazione dei numeri C) a partire dal 1° luglio 2023

Aggiornamento dell’articolo “Zussamenarbeit von Hebammen – Rechtiliche beachten (Collaborazione tra le levatrici – rispettare il quadro legale) della dott.ssa Kathrin Kummer, avvocata (Obstetrica 2023/06)

vai all’articolo F

vai all’articolo D

 

Come è noto, le levatrici neodiplomate devono svolgere due anni di esercizio professionale sotto la supervisione e la responsabilità di una collega autorizzata, prima di essere a loro volta autorizzate a fatturare a carico dell’AOMS. A partire dal 1° luglio 2023 SASIS SA ha cambiato le regole di assegnazione del numero di controllo: a queste levatrici impiegate, non ancora autorizzate, non verrà più assegnato il numero C.

Perciò è possibile che un’impresa abbia delle dipendenti senza numero C e che queste risultino quindi «invisibili» per gli assicuratori malattia. D’ora in poi le datrici di lavoro (persone fisiche o giuridiche) devono fatturare le prestazioni delle loro dipendenti tramite il numero RCC dell’impresa (persone giuridiche) o tramite il loro numero RCC personale (persone fisiche).

In base alle informazioni fornite da SASIS SA, le imprese possono comunicare «l’esistenza» delle loro dipendenti senza numero C a SASIS SA. Ciò le rende comunque visibili, anche se come persone che NON soddisfano (ancora) i criteri di legge ai sensi dell’art. 45 OAMal. La FSL consiglia questo approccio. In questo modo gli assicuratori malattie sono informati e non hanno bisogno di fare verifiche superflue. Potete trovare maggiori informazioni su →

https://www.sasis.ch/it/rcc/entrate-e-uscite-di-numeri-c-per-lavoratori-dipendenti/.

Non appena una dipendente soddisfa le condizioni di autorizzazione secondo l’art. 45 OAMal, la datrice di lavoro può far assegnare a questa persona un numero C da SASIS SA.

A ogni modo, continua a non essere consentito «dare in prestito il proprio numero RCC» a una collega che non ha ancora svolto i due anni di praticantato e non dispone quindi dell’autorizzazione a fatturare a carico dell’AOMS, ma che lavora come levatrice senza la supervisione e la direzione di una levatrice autorizzata e vorrebbe fatturare quest’attività utilizzando il numero RCC della collega.

vers l’article
Préavis: toutes les sages-femmes reçoivent un numéro RCC par autorisation de pratique cantonale

Préavis de SASIS SA: Mise au point de la collecte actuelle des données

Depuis le 01.07.2022, nous attribuons aux sages-femmes un numéro RCC pour chaque canton dans lequel elles exercent leur activité. Lorsque des prestations sont fournies dans plusieurs cantons, un numéro RCC doit être demandé et attribué pour chacun de ces cantons. Ce système sera désormais étendu à tou·te·s les titulaires de RCC ayant une ou plusieurs extension(s) cantonale(s). La gestion des données s’applique à tou·te·s les prestataires, les sages-femmes faisant partie du dernier groupe à être adapté au système existant.

La mise à jour des données débutera dans le courant de la semaine 35. SASIS SA travaille en étroite collaboration avec le secrétariat de la FSSF et contactera les sages-femmes concernées individuellement par courrier. L’attribution des nouveaux numéros RCC est gratuite.

vers l’article