Retourner vers Actualité de la Fédération
Risultati del sondaggio online sulla fatturazione delle prestazioni ostetriche ambulatoriali

Nel 2023, l’Istituto di ostetricia e salute riproduttiva della ZHAW, in collaborazione con la FSSF, ha condotto un’indagine online sulla fatturazione delle prestazioni ostetriche ambulatoriali.

Quali erano gli obiettivi dell’indagine?

Gli obiettivi principali della registrazione delle attività delle levatrici che lavorano sotto la propria responsabilità professionale sono il controllo della qualità e l’informazione dei gruppi interessati e del pubblico. Inoltre, i dati vengono utilizzati anche per il monitoraggio delle prestazioni ambulatoriali delle levatrici richiesto dalle assicurazioni sanitarie, e sono essenziali per questo scopo. Affinché i risultati delle statistiche e del rapporto di monitoraggio siano significativi, è importante che le levatrici, le organizzazioni di levatrici e le case di nascita fatturino regolarmente e inseriscano con cura i dati necessari per le statistiche. Finora le levatrici non sono state sistematicamente interrogate sull’uso della fatturazione elettronica. Perciò, la FSL si è prefissa l’obiettivo di raccogliere informazioni sugli strumenti di fatturazione utilizzati e sulla regolarità della fatturazione delle prestazioni ostetriche ambulatoriali.

Quali sono i risultati più importanti?

Grado di occupazione

Le levatrici intervistate esercitano in media da 10,0 anni sotto la propria responsabilità professionale (intervallo: 1 mese-44,0 anni). Lavorano mediamente 26 ore a settimana (intervallo: 1-70 ore), corrispondenti a una media del 62% di occupazione, considerando una settimana lavorativa di 42 ore. Una minoranza delle levatrici (16,7%, n=211) ha indicato di lavorare più di 42 ore a settimana sotto la propria responsabilità professionale. Complessivamente il 41,5% (n=524) delle partecipanti ha un lavoro dipendente oltre all’attività autonoma, il 57,2% (n=723) non ha un rapporto di lavoro dipendente e l’1,3% (n=17) sta pianificando di averlo in un prossimo futuro. Le levatrici dipendenti lavorano in media al 50% di occupazione (intervallo: 0-
100%). Solo poche delle levatrici intervistate (0,5%, n=6 su 1’229) hanno indicato di non lavorare nell’assistenza post-partum o nella consulenza per l’allattamento.

Importanza della data di fatturazione in relazione alla raccolta dei dati per le statistiche SHV:

La maggior parte delle partecipanti (90,9%, n=1’141) ha indicato di essere a conoscenza del fatto che le prestazioni dell’anno in corso devono essere fatturate entro la fine di gennaio dell’anno successivo affinché i dati delle donne assistite siano inclusi nelle statistiche. Quasi tre quarti delle levatrici (74,6%, n=936) hanno dichiarato di fatturare tutte le prestazioni entro la fine di gennaio dell’anno successivo. Alla fine di gennaio, solo un numero limitato di prestazioni fornite non è ancora stato fatturato dal 19,5% (n=245) dalle levatrici. Circa un quarto o la metà delle prestazioni ostetriche non sono ancora state fatturate entro questa scadenza, rispettivamente dall’1,5% (n=19) e dallo 0,5% (n=6). Solo lo 0,9% (n=11) delle partecipanti non ha ancora
fatturato la maggior parte delle sue prestazioni entro la fine di gennaio. Il 2,7% (n=34) delle levatrici non ha fornito informazioni avendo iniziato a lavorare sotto la propria responsabilità professionale solo in quell’anno solare, mentre lo 0,2% (n=3) ha fornito una risposta aperta ambigua o ha indicato di fatturare tutto tranne l’assistenza in corso entro la fine di gennaio.

Ottenere il consenso del paziente per il trasferimento dei dati alle statistiche del SHV:

Il 13.8% (n=170 su 1’234) delle partecipanti ha dichiarato di non richiedere il consenso delle donne assistite per la divulgazione dei dati per le statistiche FSL. Quasi un quarto delle partecipanti (23.8%, n=294) ottiene il consenso per le statistiche FSL solo verbalmente. Il 62.4% (n=770) ottiene un consenso scritto e di queste il 10.6% (n=82 su 770) anche un consenso verbale. La maggioranza ha dichiarato di utilizzare il documento FSL « Informazioni sulle statistiche e sul controllo di qualità della FSL » per il consenso scritto (65.3%, n=503 su 770). Anche le proprie dichiarazioni di consenso o il modulo per la privacy fornito dalla FSL sono comunemente utilizzati (40.5%, n=312). In « Altro » (3.4%, n=42 su 1’234) sono stati menzionati più volte moduli/contratti delle sezioni e altre forme di ottenimento del consenso, che hanno integrato in parte l’insieme dei consensi scritti. Risposte multiple erano ammesse per questa domanda.

 

Rapporto completo 
IHG_20240215_Risultati del sondaggio online sulla fatturazione dei servizi delle levatrici ambulatoriali_final

IHG_20240215_Résultats de l’enquête en ligne sur la facturation des prestations ambulatoires des sages-femmeds_final

IHG_20240215_Ergebnisse der Onlineumfrage Abrechungen SHV_FINAL

Partager l'article: